Felix Romuliana
Fortezza in Smederevo
vista Viminacium
Serbia Lepinski Vir
Golubac Fortezza di bellezza
cancello Nis Fortress Istanbul
Djurdjevi Stupovi
Monastero Sopocani
Monastero di Studenica
Monastero Manasija Serbia
 
 

Tour della Serbia Archeologica

8 avventura giorni

Durante i secoli, la Serbia è stata sede di molte civiltà antiche. Ognuno di loro ha lasciato un segno significativo che è durato millenni come testimonianza per le nuove generazioni. Il luogo di nascita di 16 imperatori romani, terreno incrociato con antiche rotte commerciali che collegano est ad ovest, città magnifiche basate su paesaggi memorabili, anche capitale dell'impero orientale per un breve periodo.

Sei pronto a conoscere la storia, il patrimonio culturale e la tradizione delle persone che un tempo vivevano qui? Inoltre, dai un'occhiata più da vicino alla ricca cultura e tradizione delle persone che vivono qui oggi.

Richiedi preventivo

itinerario

 

Giorno 1: Arrivo a Belgrado

Benvenuto su Serbia! È nostro piacere presentarti una terra di varietà. Faremo del nostro meglio per portarti in una diversità del nostro paese, per sentire il vero Spirito serbo E di abbracciare la nostra terra come il tuo nuovo preferito.

Trasferimento in hotel, check-in.

 

Giorno 2: Belgrado - Smederevo - Viminacium - Lepenski Vir - Kladovo

Il misterioso Oriente ci aspetta, mentre seguiamo il possente fiume Danubio fino al passato. La nostra prima tappa di questo autentico viaggio nel tempo sarà l'ultima capitale medievale serba - la città di Smederevo. La sua possente fortezza si erge ancora sulle rive del Danubio, a testimonianza della caduta serba nell'impero ottomano. Una leggenda sulla Smederevo medievale è tragica e un po 'romantica. Scoprirai perché l'ultima regina serba è stata chiamata "Maledetta" e come è crollato il Regno.

Pranzo in Srebrno jezero.

Il Danubio ci porta ancora più in passato, nell'era di Roma antica, e il tempo in cui Viminacium era una città cruciale dell'Impero. Visiteremo il complesso romano, uno dei meglio conservati dei Balcani. Sentirai le storie di Ade e perché l'ingresso nell'altro mondo era proprio qui, mentre facciamo un tour sotterraneo attraverso la città dimenticata da tempo. Stiamo ancora seguendo il Danubio, mentre ci avviciniamo alla città di Donji Milanovac. Era proprio qui che vivevano i famosi "pesci". L'insediamento di Lepenski Vir è considerato uno dei più antichi insediamenti organizzati in Europa e nel mondo. Visiteremo il complesso archeologico e vedremo come vivevano le persone nell'età della pietra.

Visita il La fortezza di Golubac. Questa fortezza si trova proprio all'ingresso della Gola di Djerdap, nota anche come le Porte di ferro, nella sezione in cui il Danubio è più largo. La caratteristica più sorprendente della fortezza di Golubac sono probabilmente le sue dieci torri, che sono collegate da una serie di mura.

Dalla storia alla magia e ai miti: la nostra strada del Danubio ci porta più a est, nella terra dei Valacchi; i discendenti dei legionari romani. Il loro modo di vivere misterioso risveglia l'immaginazione e l'ambiente straordinario in cui vivono brucia davvero la fantasia. Si ritiene che la loro magia sia la più forte del mondo e le loro donne sono ritenute tra le più belle del mondo. Per finire con la macchina del tempo, ci riposeremo sulle rive del Danubio, nella città di Kladovo.

Cena al ristorante dell'hotel. Pernottamento a Kladovo.

 

GIORNO 3. Kladovo - Rajac - Zaječar - Niš

Seguiremo il Danubio solo per un po '- fino a raggiungere il pittoresco villaggio di Rajac, una delle migliori regioni vinicole del mondo. Grazie al suo clima, le cantine Rajac hanno una tradizione secolare. Si ritiene che anche i romani coltivassero la vite e producessero vini in questo luogo. Ogni azienda è di proprietà familiare e ogni famiglia ha la sua ricetta per vini fantastici. È quasi impossibile assaggiare ogni marchio in un giorno, ma faremo del nostro meglio per rendere la tua degustazione il più impegnativa possibile.

A sud si trova la città di Zaječar. È una casa di "Felix Romuliana", Il magnifico complesso romano costruito dall'imperatore romano Valerius per onorare la madre. Durante la visita del complesso, scoprirete i tempi della tetrarchia e dividere l'impero romano in Oriente e Occidente. I resti dei mosaici reali sono considerati i più complessi delle arti romane.

Visita il centro di Zaječar e il museo nazionale di Zaječar. Il Museo è di tipo complesso e ha dipartimenti di storia, storia dell'arte, archeologia ed etnologia.

Pranzo in un ristorante locale.

La nostra destinazione finale per oggi è la terza città più grande della Serbia - La Fortezza di Niš. La sua storia risale ai tempi antichi e i cittadini sono orgogliosi del loro antenato più famoso - l'imperatore romano Costantino, quello che portò il cristianesimo nell'impero romano. La sua storia turbolenta è una miscela peculiare di eroismo, tragedia e commedia; e ne sentiremo la parte mentre facciamo il nostro tour. Alla fine, Niš e i suoi cittadini sono famosi per la loro travolgente ospitalità.

Cena nel ristorante principale dell'hotel. Pernottamento a Niš.

 

GIORNO 4. Niš - Prokuplje - Kraljevo         

Mediana è un lussuoso sobborgo dell'antica Naissus - Niš, costruito tra il III e l'inizio del IV secolo. Il fatto che contribuisce alla tradizione cristiana dell'influenza di Naiso, Mediana e Costantino è che nel 2000 e nel 2007 nel sito di Mediana sono stati scoperti i resti di 2 chiese del IV secolo. Particolarmente interessanti sono i resti della chiesa a navata unica, con al centro il mosaico del monogramma di Cristo. Mediana era una residenza temporanea di 6 imperatori romani dopo il dominio di Costantino nel loro viaggio verso l'Oriente: Costanzo (337-361.), Costante (337-350.), Vetranio (350.), Giuliano (361-363.), Valentiniano (364-375.) E Valente (364-378.).

Visita la Skull Tower, il monumento più interessante della città di Niš. Questo monumento, unico al mondo, fu costruito dopo la battaglia di Čegar (1809). Nelle parole di "un hajji serbo di Nis", i turchi hanno preparato la costruzione della torre fatta di teschi. Quando Hursid Pasha di Nis si rese conto che, anche se la postazione sulla collina di Čegar era stata presa, la battaglia e l'esplosione provocarono 3,000 serbi morti e almeno il doppio di molti turchi morti, ordinò che le teste delle vittime serbe fossero raccolte, scuoiati e che i teschi siano incorporati nella torre.

Pranzo sulla strada.

Proseguire fino alla città di Prokuplje e visitare il parco archeologico Pločnik, più noto per i suoi ricercatori, quando furono fondati oggetti in rame, nonché azzurrite e malachite. Il sito archeologico di Pločnik è anche noto per i suoi ritrovamenti di due forni di forma quadrata, che si presume siano utilizzati per la fusione dei metalli.

Presentazione della fusione metallica.

Continuare per la città di Kraljevo (Città del re), in cui venivano incoronati i re medievali serbi 7. La sua splendida architettura è considerata una vera gemma dei Balcani.

Cena al ristorante principale dell'albergo. Pernottamento a Kraljevo.

 

GIORNO 5. Kraljevo - Novi Pazar - Djurdjevi Stupovi - Sopocani - Studenica - Kopaonik

Partenza per una città di Novi Pazar, una città situata nel cuore della vecchia Serbia - Contea di Raška. Novi Pazar è una vera gemma, che rappresenta una straordinaria miscela di Oriente ed Europa. Il suo spirito multietnico si vede meglio nel suo panorama - dove moschee e chiese travolgono la scena. Visita la chiesa di Petrova.

La nostra storia sul regno serbo sarà conclusa dalle vere gemme di quel periodo: il monastero Djurdjevi Stupovi e uno dei più antichi santuari cristiani conservati nei Balcani - Petrova crkva o la chiesa di Pietro. Questi templi medievali sono sotto l'alta protezione dello stato e dell'UNESCO come siti di altissimo significato per il patrimonio storico mondiale. Entrambi incorporati nel 12 secolo sui resti dei primi templi cristiani, il loro significato storico e religioso per la Serbia è incommensurabile.

Visita il monastero Sopoćani, uno dei monasteri più noti in Serbia. Fu costruito nel 13esimo secolo dal famoso re serbo Uroš I Nemanjić, durante il cui regno iniziò lo sviluppo intenso dell'attività mineraria e commerciale nel paese. Il monastero fu costruito come luogo di riposo del re Uroš I Nemanjić e dei suoi parenti. È stato inserito sul Lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO nel 1979 e fa parte dell'Itinerario Culturale Transromanica.

Pranzo sulla strada.

Proseguire fino alla Monastero Studenica. Molti altri monasteri serbi sono costruiti sul modello di questo. Fu costruito nel tardo XIX secolo dal rinomato sovrano serbo Stefan Nemanja, fondatore della dinastia Nemanjić. Oltre alle funzioni religiose, il monastero era un centro culturale e medico dello stato serbo medievale e del mausoleo della dinastia. Il monastero è stato costruito in uno specifico stile di architettura, noto come "scuola di Raška", che combina l'influenza della romanica occidentale e della tradizione bizantina orientale.

Dopo aver visitato il monastero Studenica, partenza per Kopaonik - la più grande catena montuosa in Serbia.

Cena nel ristorante principale dell'hotel. Pernottamento sul monte Kopaonik.

 

GIORNO 6. Žica - monastero Manasija - Belgrado

La nostra prossima tappa è Monastero Žiča. Fu costruito dal primo re di Serbia, Stefan il Primo incoronato e dal primo capo della chiesa serba indipendente, San Sava. Il re Stefan fu incoronato a Žiča in 1217, il che rese la Serbia il paese sovrano del mondo cristiano. Il monastero era noto per le sue sette porte a causa del fatto che ogni volta che il re serbo veniva incoronato entrava da una porta separata. È anche famoso per la sua facciata rossa. Il monastero di Žiča è stato devastato e rinnovato molte volte nella storia. Si trova vicino alla città di Kraljevo all'ingresso della cosiddetta "Valle dei Re" nella Serbia centrale.

Ultimo ma non meno importante, Monastero Manasija, un importante centro religioso e culturale della Serbia orientale all'inizio del XV secolo. È un tipico rappresentante della scuola Moravska, uno stile speciale di architettura e arte medievale serba. È famoso per la sua fortificazione costruita in modo speciale, combinando influenze bizantine e tendenze dell'Europa occidentale. Inoltre, gli affreschi all'interno della chiesa sono considerati uno dei migliori esempi di arte medievale serba. Il monastero fu fondato dal sovrano serbo Stefan Lazarević come luogo di sepoltura. Stefan era il sovrano allo stesso tempo e un eminente scrittore, traduttore e artista.

Pranzo sulla strada. Dopo il pranzo partenza per Belgrado.

Cena nel ristorante principale dell'hotel. Pernottamento a Belgrado.

 

GIORNO 7. Belgrado - Sremska Mitrovica - Belgrado

Il nostro settimo giorno ci porta nel nord della Serbia, nella regione di Srem. La nostra prima tappa è la città di Sremska Mitrovica - città con una lunghissima continuità di vita durante la quale ha più volte cambiato nome e fisionomia: prima era un insediamento illirico-celtico in legno, in seguito era una città e metropoli antica , una città medievale con una varietà di maestri, un insediamento orientale trincerato con minareti, il quartier generale del Border Regiment, un centro di artigianato e commercio durante il periodo di prosperità urbana e, infine, una moderna città industriale al culmine della storia moderna.

Visita il Città di Sirmium, Che era nello stesso territorio in cui è oggi Sremska Mitrovica, fu una delle capitali dell'impero romano e una delle più grandi metropoli del tempo. Il Sirmium, come insediamento, proviene dall'antico periodo celtico, e alcuni dei suoi resti sono 7,000 anni.

La più grande espansione urbana iniziò alla fine del III secolo e durò per tutto il IV e in parte il V secolo. Il noto scrittore romano del IV secolo, Ammianus Marcellinus, la definì "la gloriosa e popolosa madre di tutte le città".

Sremska Mitrovica era uno dei più grandi siti archeologici della Jugoslavia. In occasione dell'esplorazione di Sirmium, accanto al Palazzo Imperiale con circo romano, sono stati scoperti molti altri edifici pubblici monumentali, come le cosiddette "Bagni di Licinius", lo stoccaggio dei grani (horreum), il commercio e il mestiere, bene.

I primi scavi archeologici a Sirmio iniziarono nel 1957, presso il Palazzo Imperiale. Il sito è stato scoperto accidentalmente durante la costruzione di un condominio in quella posizione. I lavori furono inizialmente sospesi temporaneamente, poi definitivamente quando furono scoperti muri massicci, un sistema di riscaldamento radiante e mosaici pavimentali. La successiva scoperta del circo romano (un ippodromo nella parte di lingua greca dell'Impero) immediatamente adiacente al palazzo ha fornito prove conclusive per identificare la struttura come un palazzo imperiale.

Pranzo sulla strada. Partenza indietro a Belgrado.

Visita del pomeriggio di Belgrado. Questo tour unico ci introdurrà alla vecchia storia del millennio e ci porterà direttamente nel cuore della città: la bellissima Fortezza di Belgrado. C'è così tanto da scoprire lì, dove romani, serbi, turchi e austriaci hanno combattuto per questa città.

Cena nel ristorante principale dell'hotel. Pernottamento a Belgrado.

 

GIORNO 8. Belgrado

La colazione è inclusa nel prezzo.

Visita Vinča, la cultura del tuo antico parente, uno dei più antichi siti archeologici del pianeta!

Vinča è un posto a soli 20 km da Belgrado ed è un famoso sito archeologico in questa parte del mondo. Vinča oggi ha lo status di Parco Archeologico.
Le scoperte delle rovine di rame e bronzo (tra 4000 e 2000 BC), così come le necropoli medievali del periodo tra il VIII e il XIX secolo, hanno dimostrato che Vinča è stata abitata anche se con interruzioni dopo la Periodo neolitico, fino al presente.

Tempo libero per le singole attività fino al trasferimento in aeroporto.

Fine del programma.

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Recensisci per primo "Tour archeologico della Serbia"

Categoria: Etichetta: