Serbia Culture

La Serbia Contemporanea segue gli standard mondiali, ma con grande rispetto per la sua eredità nazionale.

Questo è ciò che rende le destinazioni serbe così accoglienti ...

I primi insediamenti noti

La storia di queste terre risale ai primi insediamenti conosciuti. A causa del suo clima mite, del suolo ricco e dell'abbondanza di acqua, le terre serbe divennero la culla delle più antiche civiltà europee. Le esplorazioni lungo le rive del Danubio hanno portato alla rivelazione della cultura di Lepenski Vir, primo insediamento organizzato risalente all'età di Neolith. Non molto lontano, gli archeologi hanno scoperto la cultura di Starčevo, che era un diretto rivale di Lepenski Vir.

La cultura di Vinča, i cui resti si trovano non lontano da Belgrado, è considerata la cultura più importante dell'età del bronzo. È considerata una base per l'ulteriore sviluppo delle culture tribale e illirica.

Segni antichi

Grazie alla sua posizione al crocevia tra Europa e Medio Oriente, molte civiltà hanno lasciato il segno qui durante i tempi antichi. Certamente, uno dei marchi più rispettati appartiene all'Impero Romano.

La Serbia è la patria degli imperatori romani di 17 e centinaia di generali romani. Oggi, città dimenticata da tempo Viminacium rivela il pieno rispetto della magia tra i romani; palazzi reali nella città di Sremska Mitrovica rivelano che il suo predecessore - città di Sirmio - era una delle quattro capitali romane; Palazzo Imperiale vicino alla città di Zaječar - Felix Romuliana - è orgoglioso di essere la dimora di Gaio Valerio Massimiano Galerio, uno degli imperatori romani più rispettati della storia; e la città di Niš è molto orgogliosa del suo cittadino - grande imperatore e fondatore del cristianesimo, Costantino il Grande.

Il regno serbo medievale

Il regno serbo medievale portò prosperità in queste terre sia dal punto di vista economico che culturale. Grazie alle strette relazioni con l'Impero bizantino a est, la Repubblica di Venezia a ovest e il regno ungherese a nord, il regno serbo era ben rispettato come intermediario tra est e ovest.

Dopo il caduta del regno serbo sotto l'impero ottomano, monasteri serbi divenne custodi dell'eredità serba e del senso nazionale. Durante i conflitti tra ribelli serbi e l'esercito ottomano, i monasteri divennero il rifugio per la massa. Sfortunatamente, a causa di frequenti scontri nel corso dei secoli, molti monasteri furono saccheggiati e distrutti, con tutti i loro averi. Al giorno d'oggi, molti di questi santuari vengono rinnovati sotto il supervisione dell'UNESCO.

Lo Stato serbo moderno

Il moderno stato serbo del X secolo ha riportato la Serbia in Europa. L' élite intellettuale serba ha fatto ritorno e ha portato una rinascita tra i cittadini, dando nuove prospettive e formidabili artisti al ricco spettro culturale europeo.

Tuttavia, il cambiamento più significativo lo subì l'alfabeto serbo, riformato poi da Vuk Stefanović Karadžić in modo che ogni suono risponda ad una lettera, rendendo l' alfabeto serbo il più semplice al mondo.

ESPLORA

DIVERTIMENTO

Desidera esplorare SERBIA divertimento e edonisti opzioni?